Comunicare il cambiamento

Di Dario Faccini

comunicare-agw

Se c’è una lezione che ogni attivista del cambiamento climatico ha imparato sulla propria pelle è quella che si potrebbe riassumere in due parole: “non basta”.

Non basta avere il consenso di tutta la scienza ufficiale. Non basta l’impegno dei volontari e dei ricercatori. Non basta il denaro raccolto. E soprattutto, non basta mai la cura che si pone nel comunicare alle persone la necessità di cambiare. La maggior parte della gente sembra semplicemente refrattaria.

La Psicologia Sociale ha però fatto interessanti scoperte per superare gli ostacoli comunicativi. Finalmente vengono tutte raccolte in un unico documento, che stiamo traducendo in italiano.

L’autore di questa documento è Paul Connor, ricercatore di psicologia sociale dell’Università di Melbourne e attivista impegnato nella lotta al cambiamento climatico. Il testo originale in inglese è diviso in due parti, che sono reperibili sul blog ClimateCodeRed.

Sul sito di ASPO Italia è reperibile il PDF della traduzione in italiano della prima parte. Sono quattro capitoli, che spiegano altrettanti punti fondamentali:

1) il perché sinora è stato divulgato così poco delle scoperte fatte dalla psicologia sociale nel campo della comunicazione dei cambiamenti climatici;

2) la ricerca svolta sinora in questo ambito si è orientata più a trovare delle correlazioni piuttosto che a svolgere dei veri esperimenti, ma solo questi ultimi possono dare informazioni sufficientemente sicure ed utili;

3) i messaggi pessimistici sul cambiamento climatico possono essere minacciosi per le persone che credono in un ‘mondo giusto’; di contro messaggi troppo ottimistici possono smorzare la disponibilità ad agire;

4) non ci sono evidenze che il ricorso alla paura sia utile; forse può suscitare interesse sulla questione, ma per motivare le persone all’azione serve l’indicazione di gesti quotidiani; c’è però un’eccezione scientificamente provata e già ampiamente usata: ‘i mulini a vento’.


Abbiamo tradotto anche la seconda parte.

Una risposta a “Comunicare il cambiamento

  1. Pingback: Comunicare il cambiamento (Parte 2) | Risorse Economia Ambiente

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...