Il 29 Marzo finiamo la spesa naturale

Capita ogni anno. E’ il giorno in cui iniziamo a “mangiare” la terra.

Siamo bravi. Siamo tra i migliori al mondo.

Di Dario Faccini

La giornata mondiale cade in estate, l’ultima è stata l’8 Agosto. Quella italiana arriva invece in metà tempo, quest’anno cade il 29 Marzo, come indicato dal conto alla rovescia riportato qui a destra.

E’ l’Italy Overshoot Day, il giorno in cui arriviamo a consumare il budget naturale che sarà prodotto dalla Natura nell’anno in corso.

In pratica, ogni anno, in Italia i campi agricoli, i pascoli, le foreste e le zone di pesca producono risorse rinnovabili (ad es. legna, cibo, fibre…) oltre che a rimuovere i gas ed effetto serra dall’aria.  Questa è l’utile naturale prodotto in un anno dalla Natura. L’overshoot day segna la data in cui questo utile naturale è stato speso interamente. Nel resto dell’anno, iniziamo a consumare direttamente il capitale naturale italiano e l’utile naturale di altri paesi (ad esempio sotto forma di import).

Detto in altri termini, l’Italy Overshoot Day rappresenta l’appuntamento annuale in cui iniziamo ad usare più natura di quella che abbiamo a disposizione, cioè diventiamo insostenibili per il territorio italiano.

La metodologia di calcolo è quella dell’impronta ecologica e i dati sono quelli del footprintnetwork riferiti all’ultimo anno utile, il 2012. In base a queste stime ogni italiano ha a disposizione l’utile naturale di circa 1,1 ettari globali (gha, un ettaro di produttività media globale), ma consuma ogni anno l’utile naturale di 4,6 ettari globali. Servirebbero quindi 4,3 Penisole Italiane per essere in equilibrio.

 

Storico della Biocapacità procapite (numero di ettari globali a disposizione di ogni cittadino) e dell’impronta ecologica procapite in Italia (numeri ettari globali che servirebbero per equilibrare l’impronta ecologica). Fonte: footprintnetwork.

 

Nonostante un calo continuo dell’impronta ecologica nazionale dal 2006 in poi , cui non è estraneo l’impoverimento economico, non sono molti i paesi insostenibili come l’Italia. Ci collochiamo infatti diciottesimi a livello mondiale tra i paesi più insostenibili e quinti in Europa (dopo Lussemburgo, Belgio, Olanda e Svizzera).

L’Europa a 27, insieme al Nord America guidano la classifica delle regioni mondiali meno sostenibili, mentre l’America Latina e l’Europa extra-unione (ivi compresa la Russia) sono le più virtuose. Anche l’Africa tutto sommato per ora non se la cava male, ma c’è da osservare che vi incide la povertà diffusa che arriva ad impedire il consumo dello stretto necessario per vivere.

Deficit (in rosso) e Riserva di Biocapacità nelle macroregioni mondiali, in rapporto alla Biocapacità interna. Fonte: footprintnetwork.

 

Ma perché siamo così insostenibili? Semplice, perché la nostra impronta di carbonio è troppo elevata: da sola rappresenta il 60% dell’impronta nazionale.

Italia: suddivisione per ogni tipologia di territorio biologicamente produttivo, della biocapacità fornita e dell’impronta ecologica che vi insiste. Fonte: footprintnetwork.

 

In altre parole, a livello mondiale, per il territorio che abbiamo a disposizione in Italia, l’uso che facciamo dei combustibili fossili è veramente eccessivo.

Advertisements

Una risposta a “Il 29 Marzo finiamo la spesa naturale

  1. Tragicissimo, neanche 3 mesi su 12, E i giorni dell’anno coperti dal rendimento della natura (piuttosto che dal mangarci proprio il capitale natura una tantum) non solo sono ormai pochissimi, ma diminuiscono ogni anno di piu’. se ricordo bene quando si inizio’ a pubblicizzare questo calcolo erano piu’ del doppio un paio di decenni fa. Sarebbe interessante anche avere dati precisi pure su questo. D’altronde quando sono nato eravamo 2 miliardi, adesso siamo quasi a 8 Quadruplicati come media mondiale in 70 anni! fino a 200 anni fa eravamo a circa un miliardo e ci avevamo messo 200.000 anni ad arrivarci. Adesso aumentiamo di un miliardo ogni 15 anni circa!

    2017-03-28 2:08 GMT+03:00 Risorse Economia Ambiente :

    > dariofaccini posted: ” Capita ogni anno. E’ il giorno in cui iniziamo a > “mangiare” la terra. Siamo bravi. Siamo tra i migliori al mondo. Di Dario > Faccini La giornata mondiale cade in estate, l’ultima è stata l’8 Agosto. > Quella italiana arriva invece in metà tempo” >

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...