Petrolio troppo “estremo” per le Banche

Buona notizia: le Banche si ritirano dal business del petrolio. Forse anche perché non è più così redditizio?

Di Luca Pardi

BNP è la prima grande banca che decide di non finanziare più lo shale oil e altri “petroli estremi” ( interessante la definizione, ha un che di sanzionatorio quasi ironico) motivando la scelta come dettata da preoccupazioni di tipo ambientale: impatto delle tecniche e contrasto dei cambiamenti climatici.

I primi annunci di alcune Banche nell’allontanarsi definitivamente dal business delle fonti fossili risalgono al 2016, quando hanno iniziato ad aderire all’iniziativa RE100 nata nel 2014. RE 100, ha largamente superato l’obbiettivo iniziale di coinvolgere 100 multinazionali nell’impegno di “diventare 100% rinnovabili”: ad oggi sono 111 le grandi compagnie che hanno aderito. Le Banche sono una buona quota.

E’ bene osservare che, a parte gli aspetti promozionali dell’iniziativa di BNP, ci potrebbe anche essere dietro una crescente sfiducia nella tenuta finanziaria delle imprese legate al fracking ed altri tipi di petrolio non convenzionale come le sabbie bituminose.

 

 

 

Annunci

5 risposte a “Petrolio troppo “estremo” per le Banche

  1. Analogamente la Francia ha dichiarato che nel 2030 chiuderà la produzione di petrolio e gas.
    Noi italiani invece abbiamo scelto di tenere le piattaforme parcheggiate in mare ad oltranza.

  2. questo 2030 ricorre troppo spesso. Tutti vogliono cambiare paradigma per quell’anno!!? Sarà che non potrà più essere mantenuto e quindi non si tratta di volontà, ma di coercizione?

    • @Mago
      Secondo lei politici ed amministratori delegati di grandi multinazionali sono preoccupati per il 2030?
      Di solito non tardano 13 anni per riempirsi le tasche incassare una buona uscita milionaria ed abbandonare la nave in stile Schettino.

  3. Pingback: Bitcoin, la catastrofe ecologica – PAROLE LIBERE

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...