Archivi tag: antropocene

Davos: il giardino dell’Eden non c’è più

L’Olocene è finito. Il giardino dell’Eden non c’è più.

Di Dario Faccini

Continua a leggere

Il bisogno dell’ozio

  ozio1

L’ozio è stato considerato variamente nel tempo: padre dei vizi dalla morale tradizionale, elogiato come un’ ideale dalla morale marxista di Lafargue; oggi l’ozio è diventato una necessità biofisica.

Di Claudio Della Volpe

Continua a leggere

Cosa (non) abbiamo fatto per meritarci il dissesto idrogeologico?

catastrofe natural

In Italia la conoscenza fisica del territorio è inferiore a quella dei paesi europei più avanzati, ma anche rispetto a quella di Spagna e Grecia. Il progetto di una moderna cartografia geologica, indispensabile per la difesa dalle sempre più frequenti catastrofi “naturali”, si è interrotto proprio come successe il secolo scorso in occasione dei conflitti mondiali. Ma forse il problema è che molti non vogliono alcun vincolo sul territorio.

di Dario Zampieri

Continua a leggere

L’Agricoltura ha dato il via all’Antropocene?

Di Francesco Aliprandi

agricoltura

La capacità della specie umana di modificare l’ambiente circostante a seconda dei propri desideri e necessità non ha paragoni nel regno vivente. L’inizio dell’Antropocene – termine reso famoso dal premio Nobel per la chimica Paul Crutzen ma coniato dall’ecologo Eugene Stoermer – viene spesso fatto risalire all’inizio della rivoluzione industriale, focalizzando l’attenzione principalmente sull’interazione con il ciclo del carbonio, e in particolare con il progressivo aumento della concentrazione di CO2 in atmosfera derivante dalla combustione di idrocarburi; alcuni scienziati ritengono tuttavia che l’interferenza con i meccanismi che stabilizzano il clima sia iniziata già con la comparsa dell’agricoltura, molte migliaia di anni fa.

.

Continua a leggere