Archivi tag: ASPO Italia

Assemblea ASPO Italia 2017

Un altro anno, un’altra occasione di vederci.

Domenica 7 Maggio, a Bologna

Continua a leggere

ASPO: Lasciamoli sotto terra!

I quattro migliori motivi per votare al referendum del 17 Aprile.

Dati alla mano, ASPO Italia si schiera con il fronte dei SI.

Rallentiamo lo sfruttamento scriteriato in Italia delle riserve di petrolio e gas: “keep in the ground”.

Continua a leggere

Assemblea ASPO Italia 2016

Camplus Bononia

Sparsi ma uniti. Aperti ma critici. Indipendenti ma collaborativi.

Anche quest’anno è giunto il momento di guardarci dritti negli occhi.

Sabato 13 febbraio, a Bologna

Continua a leggere

Assemblea ASPO 2015 a Bologna

piccola

Se vi siete mai chiesti chi siano i soci di ASPO Italia, allora questo articolo è scritto per voi.

Di Dario Faccini

Continua a leggere

Scala Mercalli: arriva ASPO Italia in prima serata.

4_Un_assaggio_del_domani

Il petrolio in prima serata? Vale davvero la pena perdere un sabato sera per capire quale futuro ha la fonte di energia più versatile e concentrata utilizzata dalla nostra civiltà?

Aggiornamento 8/3/2015: Il programma ha raccolto il 5,33% di share, oltre 1,2 milioni di telespettatori, superando persino il successo della prima puntata.

E’ ora disponibile il video della seconda puntata.

Di Dario Faccini

Continua a leggere

Caro Putin, paga anche noi

 Di Dario Faccini

putin

Caro Presidente Putin,

ci ha inizialmente creato qualche problema la notizia divulgata dal segretario della Nato Rasmussen, secondo la quale la Russia avrebbe finanziato dei movimenti ambientalisti per intralciare l’applicazione in Europa delle tecniche di fracking nell’estrazione del gas naturale. Questo per impedire che l’Europa si possa liberare dalla dipendenza dal gas russo.

.

Continua a leggere

Fracking: la verità dietro al miracolo.

frackingAttività estrattive di gas (rosso) e petrolio (nero) con la tecnica del Fracking (da Frackmap).

Quale pianificatore si limita a considerare un orizzonte temporale di una settimana quando affronta attività che hanno impatti per anni? E chi sarebbe disposto a investire in un’impresa più soldi di quelli che ritiene di poter poi guadagnare?

Nessuno, chiaramente.

Eppure è esattamente quello che rischia di accadere con lo “shale gas” e il “tight oil”, risorse rese disponibili dal fracking, oggi ampiamente pubblicizzato come una rivoluzione nata negli USA e in grado di risolvere i problemi energetici italiani ed europei e perfino di rilanciare l’economia: basta seguire l’esempio americano, dicono in molti, e il futuro si tingerà magicamente di rosa.

.

Continua a leggere