Archivi categoria: Uncategorized

Video

La Bomba Demografica in 3 minuti

Non possiamo risolvere i problemi con lo stesso tipo di pensiero che abbiamo usato quando li abbiamo creati.
(Albert Einstein)

Maugeri: nessun porto sicuro per il petrolio

The global oil market

Troppi nuovi progetti petroliferi in fase di completamento.

Maugeri è sicuro: a meno di una domanda “miracolosa”, il prezzo del barile non potrà riprendersi quest’anno.

Di Dario Faccini

Continua a leggere

6 aprile 2015: Italy Overshoot Day

iss040e080967

Pasquetta 2015 sarà una giornata speciale. Sarà il giorno in cui inizieremo ad accumulare l’unico debito che conta davvero, quello con la terra. E vi proponiamo un modo particolare per festeggiarlo insieme: assegnare un premio a chi questo debito  lo vuole sempre più grande.

Di Dario Faccini

Continua a leggere

Il fondo del barile #9

Seattle_-_oil_collection_can_for_biodiesel

Cos’è una petroliera sporca? Calano gli impianti di trivellazione negli USA, perché non cala anche la produzione? La volatilità è un effetto del picco del petrolio?

Ritorna con qualche giorno di ritardo il nostro appuntamento settimanale con le selezioni di notizie e analisi sulle convulsioni energetiche mondiali.

Di Luca Pardi

Continua a leggere

Chi emette più anidride carbonica: Uomini o vulcani ?

Dario Zampieri

volcano

Questo post è apparso anche sul blog della Società Chimica Italiana

La risposta a questa domanda non è scontata, se anche persone impegnate nel settore delle scienze della Terra, incluso il campo dalla vulcanologia, rimangono sorprese nell’apprendere che le attività umane battono di gran lunga l’attività dei vulcani. Un’idea più precisa si può ricavare dalla lettura dell’articolo di Gerlach del 2011, dal quale sono tratti molti dei dati e delle considerazioni espressi di seguito. Continua a leggere

Petrolio ed abbondanza tre lustri fa: e ora?

Silvano Molfese

nooil_bar

Nel 1998, sulla rivista “Le Scienze”, a maggio, lessi con molto interesse l’articolo “La fine del petrolio a buon mercato”.

Gli Autori, C. Campbell e J. Laherrère, lanciavano un allarme ai decisori politici ed all’opinione pubblica sulle reali disponibilità di questa basilare risorsa energetica.

Nella nota contestavano, con dati alla mano, l’euforia dell’industria petrolifera secondo cui il petrolio sarebbe stato abbondante ed a buon mercato per molti decenni ancora. Continua a leggere

Autunno arabo

Luca Pardi, Dario Faccini, Mirco Rossi

bar

A partire dal 2011 si è parlato delle rivolte nei paesi arabi come primavere arabe.

La rivolta veniva in parte descritta come tentativo del popolo di Egitto, Tunisia e Siria, i principali paesi interessati a vere e proprie rivolte (la situazione in Algeria e Libia appare diversa), di liberarsi di regimi dispotici guidati da rais sostenuti dai militari.

Le principali componenti della società che si opponevano al dispotismo laico dei regimi nati dalla decolonizzazione, sono quella liberale filo occidentale e quella islamica ciascuna percorsa da divisioni interne particolarmente profonde nella componente religiosa islamica.

Su un piano diverso però, ci sono aspetti materiali che hanno profondamente modificato le società nei paesi del Nord Africa e in Siria che sono raramente analizzati e messi in relazione con queste cosiddette primavere arabe. Continua a leggere