Archivi categoria: Uncategorized

Gli “errori del Club di Roma” dopo mezzo secolo.

Il ceto accademico cosmopolita, liberale o meno liberale, di sinistra o conservatore, laico o clericale, ha cianciato per qualche decennio sugli ERRORI DEL CLUB DI ROMA. Lo hanno fatto, generalmente, per sciatteria, senza neppure aver letto “i Limiti dello Sviluppo”, il primo rapporto per il Club di Roma redatto da un gruppo di ricercatori del MIT. A volte lo ha fatto in malafede, riuscendo in ogni caso ad influenzare l’opinione pubblica in modo da neutralizzare il valore culturale e la portata politica di quel rapporto. Quest’anno, in aprile, cadeva il cinquantesimo anniversario dalla fondazione del Club di Roma da parte di Aurelio Peccei e Alexander King. Fra pochi giorni l’evento sarà ricordato con un convegno a Roma.

Una piccola casa editrice, Lu:Ce edizioni, si è presa l’incarico di riproporre l’edizione italiana di quel rapporto che, secondo i soggetti menzionati all’inizio di questo post, conteneva i famosi “errori”. ASPO-Italia ha aiutato l’editore con entusiasmo per la rinascita dell’edizione italiana di questa pubblicazione, che sentiamo, per questo, anche un po’ nostra. E per varie buone ragioni. La prima delle quali è legata alla nascita stessa di ASPO-Italia. Ho raccontato diverse volte che ASPO-Italia nacque nel 2003 dopo la visita di Colin Campbell  venuto in Italia su invito di Ugo Bardi, per parlare del Picco del Petrolio. Alla fine del seminario che Campbell tenne all’Università di Firenze,  gli chiesi proprio (sfidando il ridicolo): “cosa mi dici degli errori del Club di Roma?” e lui mi rispose semplicemente: “non ci sono errori del Club di Roma, vai a rileggerti il libro”. Cosa che feci nei giorni successivi, ed è per questo sono qui. Ora potete rileggerlo anche voi.

 

Annunci

Quando raggiungeremo il picco globale dopo quello del petrolio convenzionale?

Questa è una rappresentazione, che sicuramente già conoscete, dell’insieme di tutti i liquidi combustibili che alimentano la civiltà industriale e, in particolare ed in modo prevalente, il suo sistema dei trasporti.

liquids

Continua a leggere

Video

La Bomba Demografica in 3 minuti

Non possiamo risolvere i problemi con lo stesso tipo di pensiero che abbiamo usato quando li abbiamo creati.
(Albert Einstein)

Maugeri: nessun porto sicuro per il petrolio

The global oil market

Troppi nuovi progetti petroliferi in fase di completamento.

Maugeri è sicuro: a meno di una domanda “miracolosa”, il prezzo del barile non potrà riprendersi quest’anno.

Di Dario Faccini

Continua a leggere

6 aprile 2015: Italy Overshoot Day

iss040e080967

Pasquetta 2015 sarà una giornata speciale. Sarà il giorno in cui inizieremo ad accumulare l’unico debito che conta davvero, quello con la terra. E vi proponiamo un modo particolare per festeggiarlo insieme: assegnare un premio a chi questo debito  lo vuole sempre più grande.

Di Dario Faccini

Continua a leggere

Il fondo del barile #9

Seattle_-_oil_collection_can_for_biodiesel

Cos’è una petroliera sporca? Calano gli impianti di trivellazione negli USA, perché non cala anche la produzione? La volatilità è un effetto del picco del petrolio?

Ritorna con qualche giorno di ritardo il nostro appuntamento settimanale con le selezioni di notizie e analisi sulle convulsioni energetiche mondiali.

Di Luca Pardi

Continua a leggere

Chi emette più anidride carbonica: Uomini o vulcani ?

Dario Zampieri

volcano

Questo post è apparso anche sul blog della Società Chimica Italiana

La risposta a questa domanda non è scontata, se anche persone impegnate nel settore delle scienze della Terra, incluso il campo dalla vulcanologia, rimangono sorprese nell’apprendere che le attività umane battono di gran lunga l’attività dei vulcani. Un’idea più precisa si può ricavare dalla lettura dell’articolo di Gerlach del 2011, dal quale sono tratti molti dei dati e delle considerazioni espressi di seguito. Continua a leggere